CONDIVIDI
Ginevra, 87th Salone dell'auto

L’87° edizione del Salone dell’Auto di Ginevra ha aperto le porte al pubblico dal 9 al 19 marzo 2017.
Due giorni di rassegna stampa, prima dell’inaugurazione ufficiale presieduta da Mr. Johann N. Schneider – Ammann, membro del Consiglio Nazionale Svizzero, che ha aperto la mostra di oltre 900 modelli d’auto, tra cui 148 anteprime europee e mondiali.

A condividere le luci della ribalta, 180 espositori, tra cui tutti i più grandi produttori, alcuni costruttori d’eccezione, specialisti nella preparazione delle vetture, automotive designers di fama internazionale, oltre a fornitori di parti, accessori ed equipaggiamento del settore automobilistico. Il tutto per offrire al pubblico un’esperienza unica, consentendo di penetrare con lo sguardo nel cuore dell’industria automobilistica.
Tecnologia e Design sono le due parole chiave che meglio caratterizzano il Salone di Ginevra e che non hanno deluso gli oltre 700 mila visitatori. Il tour del Salone è stato un vero e proprio tuffo in una galassia di carrozzerie dalle linee fluide o più marcate, dai colori scintillanti o dalle tinte opache, che riflettono le straordinarie performance delle autovetture, accompagnate dal profumo che emana dalle pelli ultra resistenti degli interni” – ha spiegato Mr. Maurice Turrettini, presidente del Salone dell’Auto di Ginevra.
Il segnale di partenza è stato dato lunedì 6 marzo 2017, con l’elezione dell’auto dell’anno. Per il 6° anno consecutivo il vincitore è stato scelto tra i 7 finalisti del Motorshow. Mentre la partecipazione all’assegnazione del premio è riservata ai giornalisti, il grande pubblico ha potuto seguire il tutto in live streaming.
62 dei 180 espositori hanno presentato una o più anteprime come parte delle 148 annunciate.Tra di esse, alcune perle, come la prima auto al mondo ad altissime performance del costruttore indiano Tata; la dream car del campione di Formula 1 Emerson Fittipaldi, creata da Pininfarina; l’eleganza sportiva tipica del costruttore inglese David Browm Automotive.

[L’ articolo è un estratto della pubblicazione di Marzo 2017 di Design Lifestyle Magazine]

Rispondi

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome