CONDIVIDI
Oluce - Euroluce 2017 Milano

Oggetti dall’estetica progettuale incisiva, elementi d’arredo dalla presenza autorevole e leggiadra insieme: i prodotti di Oluce hanno la capacità di creare un dialogo tra stili e generazioni differenti, entrando a far parte del tessuto stesso degli ambienti che abitano. In occasione di Euroluce 2017, l’azienda si racconta attraverso la sua ultima collezione, con una mise en scène elegante, intima e accogliente.

Tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d’ombra e di luce.

Lev Tolstoj

Le lampade Oluce

Protagoniste indiscusse dello scenario, le lampade di Oluce definiscono una storia estetica e cronologica, sviluppando una narrazione temporale che lega senza soluzione di continuità passato, presente e futuro. Oggetti disegnati da mani differenti, prodotti inediti firmati da grandi nomi del design contemporaneo,
come Christophe Pillet e Angeletti & Ruzza, sono espressione di culture ed epoche diverse, il tutto legato dal fil rouge stilistico inconfondibile dell’azienda.

Plume (di Christophe Pillet) è una famiglia di lampade da tavolo e da terra che condividono linee e proporzioni, differendo principalmente nelle dimensioni. Accostamento perfetto di un disegno minimale, longilineo e leggero a uno stile che ricorda i classici dell’illuminazione anni ’50. Il tutto unito all’utilizzo del metallo e delle ultime tecnologie LED, che definiscono una collezione dalla personalità preziosa, classica e al tempo stesso fortemente attuale.

Berlin, firmata dallo stesso artista, è un oggetto che mette in discussione l’accezione comune di plafoniera, abbandonandone l’usuale discrezione in favore di una presenza più elegante e decorativa. Disponibile sia per soffitto che per parete, Berlin è un anello metallico dal profilo sottile, ma di spessore importante, al cui interno è racchiuso un disco in vetro retinato.

Niwa è una lampada da outdoor, terzo prodotto realizzato in collaborazione con Christophe Pillet, che richiama le antiche lampade di bordo rivisitate in chiave contemporanea, grazie a forme più pulite e finiture ricercate. Il bulbo luminoso è protetto da una campana di vetro ed entrambi sono fissati a un cono metallico che diventa corpo e impugnatura dell’oggetto, conservando un’anima nomade che si presta agli utilizzi più disparati, dal soffitto di un gazebo a un soffice prato inglese.

Cylinda è la lampada da tavolo firmata Angeletti & Ruzza, composta da due cilindri di diverse dimensioni e spessori: il primo, più alto e sottile, diventa la base su cui poggia il secondo, un disco più largo che diventa il paralume dove brilla la fonte luminosa LED.

“Eliminare, non aggiungere ciò che non è assolutamente necessario, questo è stato il mantra che ha guidato la progettazione della lampada che, con la sua presenza quieta, è in grado di creare un’atmosfera positiva che trasforma la routine quotidiana in poetica del quotidiano.”

[L’ articolo è un estratto della pubblicazione di Giugno 2017 di Design Lifestyle Magazine]

Scopri di più sul brand Oluce: clicca qui.

Rispondi

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome