CONDIVIDI
loft-milano-studio-tortato-designlifestyle-1
Un nuovo progetto firmato dallo Studio di Architettura Tortato: un loft a Milano, dove si coniugano esaltazione della dinamicità spaziale, accostamento ricercato dei materiali, utilizzo di geometrie semplici e cura dei dettagli. Gli ambienti a doppia altezza sono caratterizzati da volumi monolitici in un gioco continuo di pieni e vuoti, di parti fisse e apribili, di trasparenze, e di elementi dinamici a scomparsa che sembrano qualcosa ma che in realtà sono qualcos’altro: come ad esempio un quadro che scorrendo rivela il televisore al plasma o la libreria che tramite un “passaggio segreto”, cela al suo interno il locale tecnico degli impianti. loft-milano-studio-tortato-designlifestyle-2 La zona giorno ruota intorno al grande “open space” che volutamente nasconde la ricchezza tecnologica e dei meccanismi che lo caratterizzano, permettendo al visitatore di scoprirli man mano che percorre l’ambiente. La libreria in essenza di eucalipto è il vero “leitmotiv” degli interni, che dialoga con i serramenti esterni e che rende accogliente tutto all’ambiente: la nota naturale conferita dal legno è esaltata dalle pareti scure e dai pavimenti in pietra nera e in legno grigio; pochi colori che conferiscono calore ed eleganza. L’accesso principale è posto sorprendentemente al piano soppalcato e si affaccia sul soggiorno sottostante: la centralità dell’ambiente è sottolineata dal grande lampadario di Catellani&Smith realizzato su disegno del progettista; sulla destra una scala “sospesa” conduce ai grandi divani sottostanti e alla zona notte, sulla sinistra un volume monolitico affacciato sulla doppia altezza racchiude spazi tra loro diversi come il bagno degli ospiti, un vero scrigno in travertino rosso, la cantina, concepita come una scatola in vetro fumè, e la cucina, caratterizzata da un’isola centrale in porfido viola. I colori della cucina vengono ripresi dal tavolo della zona pranzo che conclude il percorso della zona giorno e che si affaccia sul soppalco in vetro, a sbalzo sul soggiorno. loft-milano-studio-tortato-designlifestyle-3 La zona notte posta al piano sottostante è concepita in modo simile al resto della casa: i volumi sono nitidi e sottolineati dai materiali che giocano in accostamento o in contrasto tra loro. Nella zona padronale la scatola in legno di eucalipto delle cabine armadio è bilanciata dai prismi in vetro fumè dei bagni; forme pure, l’una opaca, l’altra trasparente che creano contrasti armonici. Il disegno degli arredi è semplice e arricchito da dettagli come le maniglie a guscia o gli scuretti a pavimento o a soffitto. I materiali dei bagni sono preziosi e volutamente “esagerati”, in contrasto con il taglio minimo. Le luci sono pensate per accompagnare le architetture degli interni, tramite l’utilizzo di gole nei controsoffitti, ad esempio per illuminare la scala o definire il volume d’angolo del guardaroba, o di faretti a scomparsa: oppure sono vere e proprie “sculture” di luce, come il lampadario sul soggiorno, o le luci sul tavolo da pranzo. L’atmosfera della casa è quella di un luogo spettacolare ma avvolgente, elegante ma di carattere, con scelte forti e personali che rispecchiano profondamente chi lo abita, ma sapientemente calibrate in un gioco continuo che non sovrasta, non stanca e non fa rumore. Foto Matteo Piazza

Rispondi

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome