CONDIVIDI
triennale milano 2019 design lifestyle

Tutti gli occhi puntati sulla natura: da marzo a settembre alla Triennale di Milano è protagonista ‘Broken Nature: Design Takes on Human Survival’, uno studio sui legami tra uomo e ambiente.
Un rapporto compromesso nei secoli a causa dell’intervento dell’uomo, con risultati spesso drastici e definitivi. Allora, il tema vuole essere un modo per riaprire un dialogo tra uomo e natura, ponendo l’accento sulla necessità e sull’urgenza, oltre che sulla benefica, ricostituzione di un rapporto abbandonato.
Da non perdere è anche La Nazione delle Piante, un’esposizione immersiva sulle teorie elaborata da Stefano Mancuso, il neuorbiologo vegetale, sostenitore della teoria secondo la quale i vegetali abitano la Terra da ben prima degli uomini, adattandosi a qualsiasi condizione. Una sorta di monito e invito all’essere umano a fare lo stesso, a imparare dalle piante per evitare ben più tragiche catastrofi.

La XII edizione di uno degli eventi più attesi dal mondo dell’arte e del design internazionale si aprirà con eventi, esposizioni e premi, che 5 mesi.

Curatrice dell’esposizione è Paola Antonelli, Senior Curator del Dipartimento di Architettura e Design e direttrice del reparto Ricerca e Sviluppo al MoMA, che ha sottolineato come il concetto di design ricostituente, che è anche il tema di tutta la manifestazione rappresenta una sorta di speranza culturale nel potere del design, nella sua capacità di aiutare i cittadini a comprendere la complessità e rischi di una situazione, che necessità oggi, come risposta concreta, dell’adozione di comportamenti sostanziali.

Il design come strumento per correggere i difetti nell’attuale sistema del flusso dei rifiuti. Questo il tema di un’opera commissionata per l’occasione, dal titolo “Ore Streams”, del duo di designer Formafantasma.

Per la prima volta, inoltre, la Triennale di Milano assegnerà i Bee Awards, con una giuria internazionale che si riunirà a Milano il 27 febbraio per selezionare tre Partecipazioni Internazionali.
La scelta sarà effettuata sulla base dell’accuratezza dell’interpretazione del tema e sulla rilevanza delle idee. I vincitori dei tre premi – Golden Bee, Black Bee e Wax Bee – saranno annunciati durante l’inaugurazione della Triennale il 28 febbraio.

Rispondi

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome