CONDIVIDI
Lampadari Spinn

Dalla lavorazione artigianale del vetro, fatta di passione e dedizione, prendono forma oggetti unici come i Lampadari Spinn.

Barovier & Toso presenta i Lampadari Spinn

Creato appositamente dall’azienda muranese Barovier & Toso, che dal 1925 sperimenta nuove tecniche di lavorazione del vetro, questo elemento d’arredo illumina oggi gli ampi spazi del Bulgari Hotel di Pechino. La celeberrima struttura alberghiera cinese, che sorge nel quartiere di Chaoyang, è considerata un vero e proprio resort urbano. Si innalza infatti all’interno di un’oasi verde di tranquillità, in cui si respira un’aria tutta italiana, dato che l’intero albergo è stato progettato dallo studio di architettura Antonio Citterio Patricia Viel.

Il tutto è concepito come un vero gioiello Bulgari, sia dal punto di vista degli arredi che per quanto riguarda gli esterni. Barovier & Toso ha realizzato, così come già avvenuto in passato per la Bulgari Ginza Tower di Tokyo, una fornitura specifica in cui spiccassero tra tutti gli elementi i lampadari Spinn.

Romanticismo ed eleganza

Troviamo i lampadari Spinn in tre ambienti diversi: al centro della scala che conduce alla ballroom c’è un’installazione di luci e vetro. Poi sul soffitto della reception della Bulgari Spa e del ristorante si possono ammirare due meravigliose cascate, composte degli elementi costitutivi del lampadario Spinn. Grazie alla colorazione dorata e alla straordinaria bellezza di queste opere d’arte, il visitatore ha l’occasione di immergersi in un’atmosfera magica.

Non si tratta di oggetti scelti semplicemente per la loro bellezza. Lo Spinn è stato ideato e plasmato appositamente per vestire il Bulgari Hotel di romanticismo ed eleganza, sempre rispettando l’armonia della struttura. Il profumo italiano che si respira nella struttura è frutto del design scelto dagli architetti, che richiama la tradizione tricolore.

Due culture, quella italiana e cinese, che coesistono l’una di fianco all’altra

Ospitalità ed eleganza la fanno da padrone, a testimonianza di come possano coesistere due culture diverse, accomunate da valori che trovano asilo nelle manifatture artigianali.

Nel caso specifico, i lampadari Spinn danno un tocco di eleganza unico agli ambienti, grazie al disegno delle forme e a giochi di ombre. Questo è possibile grazie alla lavorazione del vetro a balotòn, tecnica che permette di inglobare a distanza diverse bolle d’aria, racchiudendole all’interno di un ulteriore strato di vetro che le lascia ben visibili, a formare la decorazione interna.

Le emozioni trasmesse sono quelle tipiche della tradizione muranese, la stessa che continua a distinguersi per la passione per la lavorazione del vetro, immutata nel tempo e capace, ancora oggi, di sposarsi con i brand di lusso di tutto il mondo.

Scoprite di più sulla pagina ufficiale del Bulgari Hotel Pechino.

Rispondi

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome