CONDIVIDI
Baselworld 2017

Il lusso sbarca anche quest’anno a Basilea con Baselworld 2017, la fiera dedicata al settore della gioielleria e dell’orologeria. L’importante kermesse internazionale ha accolto anche nell’edizione di quest’anno i marchi internazionali più prestigiosi del settore.

Baselworld 2017

Su uno spazio espositivo di 141.000 metri quadrati all’interno del centro fieristico Messe Basel a Basilea, in Svizzera, si sono dati appuntamento orologiai, gioiellieri, produttori di macchinari e poi ancora giornalisti e buyer, esperti del settore a livello mondiale.
Baseworld è stata l’occasione per presentare le tendenze del momento, gli stili, i brand e gli esemplari più lussuosi al mondo. In campo l’alta orologeria tedesca con Moritz Grossmann, che per l’occasione ha presentato l’orologio Atum Enamel, con quadrante smaltato, sfondo bianco e numeri romani.

Un esemplare in platino in edizione limitata di di Chanel: solo 100 esemplari per il Monsieur de Chanel Platino.
Da casa Omega sono stati presentati i modelli Speedmaster AutomaticSpeedmaster 38 mm con quadrante beige, soprannominato Cappuccino, mentre Longines ha celebrato i 60 anni della sua collezione flagship con un esemplare d’eccezione.

Fifty Fathoms Bathyscaphe 38 mm è stata l’esposizione di Blancpain, con tre lancette, lunetta d’acciaio, un inserto in ceramica azzurra e indici in Liquidmetal.

Endeavour Perpetual Calendar Purity è il nome dell’esposizione di un’edizione limitata a 50 esemplari presenata dallo storico marchio H. Moser & Cie.

Alla fiera di Basilea troviamo esposti anche due preziosi cronografi: Avenger Hurricane 12H di Breitling con quadrante giallo o nero e il nuovo e più sportivo HyperChrome Match Point di Rado.

Per concludere, il lusso sarà espresso nella sua massima veste con la collezione di gioielli di Roberto Demeglio e il suo nuovissimo bracciale di rubini e diamanti bianchi, oltre che con il nuovo Rolex Sea-Dweller 50th Anniversary Gradient Green.

Scopri di più sulla fiera e sulle date della prossima edizione: clicca qui.

Rispondi

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome