CONDIVIDI
Bernhardt&Vella design lifestyle

Emotività e poesia sono alla base della filosofia progettuale di Bernhardt&Vella, lo studio di Industrial Design, Graphic e Interior Architecture, protagonista al Salone del Mobile del 2018. Le collaborazioni delle due designer le hanno viste impegnate nel dare nuova linfa a molte aziende del settore, che hanno potuto presentare proposte moderne grazie al loro servizio di creatività ed eleganza, serena e discreta. Dal progetto al prodotto, è facilmente intuibile l’idea che accomuna uno degli studi più importanti di Milano. Grazie alla ricerca spasmodica del dettaglio sono riuscite a raccontare il design attraverso la fusione di pezzi ed ispirazioni di epoche differenti. Le grandi aziende si avvalgono così degli strumenti, dell’esperienza e della sensibilità delle due artiste dell’interior, che hanno potuto far splendere ambienti e oggetti grazie alla loro creatività.

Le collaborazioni di Bernhardt&Vella.

ARFLEX – Tra le tante collaborazioni spicca quella con Arflex. Uno studio che ha permesso a Bernhardt&Vella di lavorare su un open space in cui spiccano colori e materiali naturali, luci, ombre e marcati contrasti tra chiaro e scuro. In questo grande spazio sono ben visibili le collezioni e i prodotti dei grandi maestri italiani.
Una menzione particolare merita la “Libreria Alba”, il cui design comunicativo, emozionale e ironico dal un tocco più che femminile a ogni ambiente. La novità di questa libreria è che consente di creare forme dalle composizioni fluide, adattandosi anche a uno spazio tondo e non necessariamente lineare. Il richiamo delle forme arrotondate è alle mezzelune tipiche dei fermalibri, che consentono così di poter “giocare” con le geometrie e le trasparenze colorate.

Bernhardt&Vella design lifestyle 1ARLEXITALIA – Lo studio Bernhardt&Vella ha ideato per l’azienda Arlexitalia uno spazio che fungesse anche da percorso con l’idea di creare prospettive e ambientazioni domestiche uniche nel loro genere. Sempre mantenendo inalterata quella vena artistica che imprime serenità e raffinatezza, da un’idea è nato un ambiente semplice e duraturo nel tempo. Emozioni diverse, dunque, dettate anche dalle combinazioni cromatiche di pareti e mobili, assieme alla carta da parati su cui spiccano disegni geometrici e accostamenti di colori che ritraggono l’identità dell’azienda.
Lo “Specchio Pois”, ideato appositamente per Arlexitalia, è una sorta di pass-partout. Può infatti essere impiegato in diversi ambienti della casa, non solo esclusivamente nella toilette. Rifacendosi alla mission dell’azienda, le due designer hanno pensato a un oggetto intramontabile che potesse inserirsi in contesti completamente diversi.

BONTEMPI – In un’atmosfera sofisticata e creativa prende vita un nuovo ambiente in stile teatrale, fatto di figure geometriche e luci scenografiche, dove gli oggetti si contraddistinguono per leggerezza e gusto del dettaglio. Si prenda ad esempio il “Tavolo Universe”. Una struttura sagomata e curva che dà risalto a un ripiano sottile. Elementi da inserire in un contesto principalmente casalingo, che raccontano un ambiente, dandogli un’impronta storica. Proprio come accade con la presenza dei carrellini Class e Chic. Qui il metallo, l’ottone, il marmo e il cuoio si fondono e creano un segno prezioso e nobile.

NATUZZI – La zona notte ideata per il colosso Natuzzi da parte di Bernhardt&Vella porta il nome di “Venere”, nome che richiama la Dea dell’amore e della bellezza femminile. Il letto è composto da quattro piedi conici che si fondono con il giroletto, dando quella sensazione di leggerezza che si sviluppa versoio basso.

Bernhardt&Vella design lifestyle 2POTOCCO – Nella già ben sviluppata e conosciuta collezione di sedie italiana è stata inserita, grazie alla collaborazione avviata con le due designer dello studio di Milano, la “poltrona Yoisho”. Per capire il significato basta interpretare il termine stesso. In giapponese Yoisho indica quella sensazione che ogni lavoratore, dopo un’intera giornata passata in ufficio o nel luogo in cui porta avanti la propria attività, prova una volta abbandonatosi sulla poltrona di casa. La seduta è stata così ideato con un guscio protettivo con superfici larghe, comode, morbide e avvolgenti.

RUGIANO – Dettagli e finiture rendono l’ambiente voluto da Rugiano un appartamento privato. Bernhardt&Vella hanno pensato che l’attenzione al dettaglio potesse aiutare a ricreare quello spazio ‘caldo’ in cui potersi sentire sempre a casa. Stesso discorso per i componenti d’arredo, con una libreria, due sofà e un tavolino da caffè in primo piano che creano quelle connessioni con il passato, affinché determinate abitudini non vengano mai dimenticate.

TM ITALIA – In questo progetto le due designer italiane hanno creato un gioco di superfici prendendo spunto dalle geometrie e dalle finiture, come ad esempio dalle cornici delle ante fino all’isola con il suo piano in pietra Nero Marquinia.

Rispondi

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome