CONDIVIDI
Jasmine Pignatelli: Locating Laterza, Segnali d'arte

È stata inaugurata a Laterza l’opera pubblica firmata da Jasmine Pignatelli: Locating Laterza. Una sequenza di punti e linee in ceramica che traducono in Codice Morse le coordinate geografiche della cittadina pugliese affacciata sulla seconda gravina più grande d’Europa.

Jasmine Pignatelli crea Segnali d’Arte in Codice Morse

Nel centro storico di Laterza (TA) si staglia una grafia di punti e linee in codice morse che riproducono la combinazione di numeri 40° 38′ 0″ N / 16° 48′ 0″ E: le coordinate geografiche della città stessa. Con questo intervento pubblico il comune si è collocato al centro di un sistema di misurazione e posizionamento globale, non solo fisico e geografico, ma anche artistico.

Locating Laterza mira a collocare simbolicamente e localizzare fisicamente la città di Laterza, dando la possibilità al luogo di essere trovato, definito, partecipato e intercettato dal punto di vista artistico.
Per l’artista Jasmine Pignatelli il Codice Morse, storicamente utilizzato in ogni parte del mondo per inviare segnali, rappresenta l’ambizione di generare un Segnale d’Arte, evocando una sorta di antenna che comunichi al pubblico un invito alla consapevolezza dell’essere in un determinato luogo e momento.

Quando l’identità artistica si fa incontro e scoperta dell’altro da sé

L’opera è un invito alla condivisione, alla scoperta e all’interazione, che si propone come simbolo di un’umanità votata alla conoscenza. Ma Locating Laterza è anche un progetto di riappropriazione civile e culturale dei luoghi pubblici e della loro identità all’interno di un sistema globalizzato che tende ad annullare gli spazi e le distanze: un tema ricorrente negli studi dell’artista Jasmine Pignatelli, che così spiega il proprio punto di vista:

“Con Locating Laterza racconto il territorio attraverso coordinate precise e non confondibili, uniche e assolute, che ci definiscono e ci rendono ciò che siamo. Un invito all’incontro e alla scoperta dell’altro da noi, per entrare in relazione con un luogo e dare inizio a una riflessione artistica sul riconoscimento reciproco della dignità di ciascuno di noi che siamo al Mondo, che porti a un’evoluzione verso la molteplicità anziché verso l’individualità. L’obiettivo è creare una rete di territori accomunati dallo stesso segnale d’arte, portatore di un medesimo messaggio”

L’opera site-specific, di proprietà del Comune di Laterza e del MuMa – Museo della Maiolica – è collocata sulla facciata della ex Gendarmeria cittadina, in Via Fontana.
Locating Laterza è stata realizzata da Jasmine Pignatelli durante una residenza artistica frutto di un progetto del Segretariato Regionale MiBACT e finanziata con fondi europei.

Fonte: Visitlaterza.com

In collaborazione con:

partners locating laterza

Rispondi

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome