CONDIVIDI
Adidas Futurecraft Stampa 3D

Per la medicina tradizionale cinese i piedi sono parti del corpo molto importanti: qui risiedono i terminali nervosi di tutto l’organismo. Ogni piede è diverso e distintivo di ogni persona e anche il destro e il sinistro non sono uguali tra loro. Adidas sembra aver ben compreso questo concetto e ha deciso di impiegare la moderna tecnologia della stampa 3D per offrire a ogni runner la scarpa perfetta per il proprio piede. Il progetto si chiama Futurecraft e promette di ridefinire il settore del footwear, che a livello globale vale 370 miliardi di dollari.

La Futurecraft 3D è una scarpa da running che contiene un’intersuola che, grazie alla stampa 3D, viene personalizzata su misura per ogni acquirente. Forma del piede, curvatura, punti di pressione: l’intersuola ricalca alla perfezione il singolo piede del corridore, creando la forma perfetta e il sostegno migliore per correre comodi e veloci per centinaia di chilometri. Per questo innovativo progetto Adidas ha collaborato con la shoe designer Melinda Looi e con Materialise, uno dei leader nel settore dei software per la stampa 3D.

In un futuro non troppo lontano in ogni negozio Adidas del pianeta ci sarà una specie di tapis roulant su cui l’acquirente correrà per qualche secondo. La macchina produrrà un file che verrà poi inviato a una stampante 3D. In pochi minuti verrà quindi stampata l’intersuola personalizzata e l’acquirente potrà uscire dal negozio calzando la scarpa perfetta per i propri piedi.

Shoe Design stampato in 3D

Futurecraft 3D

Adidas ha presentato ufficialmente il progetto Futurecraft giusto una settimana dopo che il Chief Operating Officer di Nike, Erick Sprunk, ha comunicato durante un discorso al GeekWire Summit i progetti del brand di Portland sul footwear realizzato con stampa 3D. Entro pochi anni Nike ha intenzione di passare dalla vendita di scarpe alla vendita di file digitali con il disegno delle scarpe. Gli utenti potranno poi far stampare il file in un negozio specializzato, così com’è oppure con modifiche dettate dal proprio gusto personale.

Sempre nel settore dello shoes design da segnalare il servizio proposto dalla società SOLS: l’utente scatta due foto dei propri piedi, le invia tramite app all’azienda ed entro pochi giorni riceve a casa una serie di solette personalizzate.

La stampa 3D sta rivoluzionando quindi anche il settore calzaturiero, da sempre uno dei più “old economy” che si possa immaginare. Siamo sicuri che quello che tra 10 anni potremo comprare in un negozio di scarpe è ancora difficile da immaginare, per noi umani del 2017. Non vediamo l’ora di scoprirlo.

Rispondi

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome