CONDIVIDI
terrazza martini design lifestyle

Cambia il design degli interni di uno dei luoghi di cultura per eccellenza.

Un compleanno tutto speciale. In occasione dei suoi 60 anni di attività, la famosa Terrazza Martini di Milano ha riaperto al pubblico per presentarsi con una veste tutta nuova. Un restyling di tendenza, una rivisitazione a tutto tondo per riproporsi in uno stile tipicamente Made in Milano. Prima di affacciarsi su piazza Duomo e ammirare la bellezza del cuore della capitale lombarda, ci si può avventurare sui tre piani, per un totale di 1.100 metri quadrati che si estendono in altezza.
Dal Business Center, passando per Terrazza e Roof Bar, si può ammirare la nuova scala interna in pietra, vetro e
ottone. Mentre la scala a chiocciola, percorsa nel tempo da innumerevoli personaggi famosi, tra i più illustri dello spettacolo e della cultura, oggi è caratterizzata da un design completamente differente. Ha infatti subìto una trasformazione, per essere ‘catapultata’ in una capsula del tempo. Un ritorno al passato che ospita le foto di tutti i Vip che hanno frequentato la Terrazza Martini in sessant’anni di storia.
Un luogo conosciuto per i tanti rapporti di lavoro nati tra artisti di ogni ogni genere, ma è anche un posto
in cui trovare un momento di svago e dove godersi i piaceri della vita, con il meraviglioso e intramontabile
sfondo mozzafiato dei tetti di Milano. Chi non ha mai avuto il piacere di visitare la Terrazza, spesso immagina
che il suo punto forte sia proprio l’affaccio sulla città. Il
che da un lato anche vero, ma non si può arrivare fino
all’ultimo piano senza essere catturati dalla bellezza di
uno dei luoghi di moda più famosi al mondo, eccellenza
attuale di design innovativo. Ancora oggi è uno dei
luoghi più ricercati per eventi di ogni genere, conferenze
stampa e appuntamenti dedicati al dialogo. Una sorta
di versione postmoderna del salotto letterario, lo stesso
che negli anni ’50 ha accolto star internazionali, un’area
tanto versatile da essere dedicata anche al cinema;
indimenticabile la proiezione in anteprima de “La Dolce
Vita” di Federico Fellini.

Rispondi

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome