CONDIVIDI
Luca Curci Architects

Luca Curci Architects è dal 2006 uno studio di progettazione architettonica, urban planning e interior design, che spazia dalla progettazione bioclimatica alla bioedilizia, dalle ristrutturazioni al calcolo strutturale, al restauro architettonico/monumentale e al design industriale.

Luca Curci nasce a Bari nel 1975 e si laurea in Architettura presso l’Università degli Studi di Camerino. Con l’omonimo studio Luca Curci Architects vanta la realizzazione di numerosi progetti di edifici residenziali, appartamenti privati, ville, ristoranti e attività commerciali, ma anche di svariati Apple Store e di prestigiosi spazi pubblici come la passerella pedonale sulla Senna, a Parigi.
Nel 2001 fonda It’s LIQUID, piattaforma di comunicazione dedicata all’arte, l’architettura e il design, con all’attivo oltre 200.000 iscritti e 150 eventi di arte contemporanea ospitati in 60 sedi internazionali, con la partecipazione di più di 5.000 artisti.
A partire dal 2015 è docente di Urban Planning e Interior Design presso la sede di Roma della Bahcesehir University (BAU).

Intervista a Luca Curci

La materia e lo spazio sono gli elementi fondanti dell’architettura, che si tratti di interni o di ambienti urbani. Come vive questo rapporto nel suo lavoro di tutti i giorni?

La materia e lo spazio sono due amanti. Si inseguono, si fondono, si dividono e si rincontrano. Vivo questo loro rapporto cercando di interpretarlo, scoprendo così nuove possibilità.

Fra le tante realizzazioni portate a termine negli ultimi anni, quale ha rappresentato un punto di svolta, un obiettivo raggiunto dopo averlo inseguito a lungo?

I punti di svolta sono sempre arrivati in maniera inaspettata, conseguenza di pratica, esperienza e perseveranza.

Lo studio Luca Curci Architects può vantare diverse collaborazioni con Apple, per la progettazione di alcuni Apple store tra i meglio riusciti. Ci può raccontare com’è avvenuto il primo contatto con il colosso di Cupertino?

La realizzazione degli Apple Store di Bari e delle altre città della Puglia sono stati incarichi ricevuti a seguito dei numerosi progetti realizzati in territorio italiano nei quali era evidente una profonda attenzione alla purezza delle forme legata alla funzione.

Organic Cities, Desert Cities, Vertical City

Con i progetti Organic Cities (2013), Desert Cities (2014) e Vertical City (2015), concepiti per il Medio Oriente, Luca Curci Architects mette in pratica una riflessione profonda sulle tematiche della progettazione sostenibile.
I progetti propongono una fusione e un mix di elementi residenziali con spazi dedicati agli uffici, allo shopping, affiancandoli ad aree benessere, per lo sviluppo della cultura e delle interazioni sociali. Tutto allo scopo di creare spazi comuni dove le persone possano incontrarsi, lavorare e socializzare, mescolando usi e culture differenti: un progetto strettamente collegato a una visione sostenibile e interculturale del vivere moderno.

Ecco tutti i link al sito ufficiale dove è possibile trovare maggiori informazioni sui progetti citati:

organic cities

Organic Cities

desert cities

Desert Cities

vertical city

Vertical City

Rispondi

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome